Idraulica Gamma S.n.c.

Di Quaresmini Silvano & Esterino

Via Costantino Quaranta 11/b 25123 Brescia

Tel 030364038 — Fax 0303761249
Cod Fiscale 01263250175 — P.IVA 03082550173

 

 

 

 


Energie rinnovabili

Nell’ambito civile ed industriale realizziamo i seguenti impianti:

 

· Impianti di riscaldamento

· Impianti di climatizzazione

· Impianti antincendio

· Impianti solari termici

· Impianti geotermici

· Impianti tecnologici industriali

· Impianti bio— tecnologici

· Impianti idrotermosanitari

 

Energia rinnovabile perché conviene?

· Rispetto dell’ambiente

· Miglior qualità della vita

· Forti incentivi statali a mezzo di recupero fiscale dal 36% al 55%

· Indipendenza di approvvigionamento

 

Come sfruttarla?

· Pannelli solari termici

· Pannelli fotovoltaici

· Pompe geotermiche per lo sfruttamento del gradiente termico della terra sia con sonde verticali che con sonde orizzontali

· Pozzi d’acqua esistenti o di nuova realizzazione

 

Salvaguardia dell’ambiente

Secondo l’EPA, l’Ente per la protezione ambientale statunitense, non esiste oggi sul mercato un sistema di riscaldamento e di condizionamento più efficiente dal punto di vista energetico e così efficace come le pompe di calore, in grado di ridurre le emissioni di gas serra, ed il conseguente impatto sul riscaldamento globale.

 

Cosa è la pompa di calore?

La pompa di calore è una macchina per il riscaldamento invernale ed il condizionamento estivo di edifici, e per la generazione di acqua calda.

Si tratta di una valida ed ecologica alternativa alla caldaia a gasolio, gpl o metano. In natura esistono immense riserve di energia, purtroppo inutilizzabile direttamente per il riscaldamento, poiché i fluidi (aria, acqua) o i corpi (suolo) che la contengono si trovano a temperature troppo basse (per questo sono definite fonti fredde).

 

 

Funzionamento e applicazione delle pompe di calore

La pompa di calore sfrutta un processo inverso rispetto a quello che avviene spontaneamente in natura, dovuto al fatto che viene fornita energia alla macchina. Che “pompa calore”. Il principio di funzionamento che sta alla base della pompa di calore è un ciclo termodinamico chiamato ciclo frigorifero, o ciclo motore inverso, ed è analogo a quello che sta alla base di un comune frigorifero.

Nel caso in cui si abbia l’interesse a riscaldare (durante l’inverno) che a rinfrescare (durante l’estate), la pompa si dice “reversibile”, e realizza la duplice funzionalità di riscaldamento e condizionamento. L’efficienza di una pompa di calore è intesa come il rapporto tra l’energia termica resa dall’ambiente da riscaldare e l’energia consumata (parametro denominato COP: Coefficient of Performance). Gli ordini di grandezza dei COP ottenibili sono 3.0 per pompe di calore aria-acqua, 4.0 per pompe di calore a sonda geotermica, e 4.5 per pompe di calore acqua-acqua.

Naturalmente le pompe di calore possono essere installate ovunque ci sia un recupero di calore disponibile, per esempio in impianti industriali, in processi chimici, in stabilimenti alimentari, impianti di macchine utensili, ecc.

 

 

Un sistema di riscaldamento a pompa di calore è costituito da tre blocchi:

1. Sistema di captazione del calore della sorgente fredda (terra, acqua aria)

2. Pompa di calore

3. Sistema di distribuzione del calore all’intero dell’ambiente da condizionare

 

 

La pompa di calore utilizzata per il riscaldamento dell’abitazione può scaldare l’acqua di una piscina Con le pompe di calore si può anche produrre acqua calda sanitaria, con un risparmio dell’ordine del 30% sull’arco dell’anno; quando il sistema poi funziona in modalità rinfrescamento, si può ottenere acqua calda.

L’energia prodotta dal terreno è un’energia totalmente gratuita. Questa esiste allo stato naturale nel suolo: quindi, in quanto proprietari del vostro terreno, siete proprietari della vostra sorgente di energia. L’installazione di un sistema di captazione e di regolazione di questa energia rappresenta un investimento, e questo una volta sola. Molto utilizzato in Belgio, Germania, Svezia e Svizzera, il riscaldamento geotermico è perfettamente adatto a climi rigidi, ed è applicabile in qualsiasi tipo di sottosuolo ed in qualsiasi regione: mare, montagna, pianura, collina, in riva al lago, in città ecc.

Geotermia: soluzione orizzontale

Il calore negli strati più superficiali di terreno è costantemente rinnovato dall’apporto energetico del sole, del vento, della pioggia. Per prelevare questa quota di calore “gratuito, naturale e rinnovabile”, si prevede la posa di sensori geotermici composti da tubi in polietilene ad alta densità, o tubi di rame con guaina in polietilene anti corrosione, nei quali circola rispettivamente acqua glicolata o fluido frigorifero ecologico. Questi vengono interrati ad una profondità dell’ordine di 0.5—1.5 metri.

Il fluido contenuto nei sensori geotermici a contatto con il terreno evapora, sottraendo energia termica, da trasferire come sorgente fredda alla pompa di calore, e destinata a scaldare l’acqua di riscaldamento. A titolo di esempio, per una casa di 100 m2 sono necessari da 120 m2 a 150 m2 di superficie di captazione. Ad installazione eseguita, il vostro giardino sarà ripristinato: la posa dei sensori geotermici non ha alcun impatto visivo, e non altera in alcun modo la natura del terreno, nel quale è possibile piantare arbusti e coltivare fiori. L’unico accorgimento da rispettare è che la zona di captazione non sia ricoperta da materiali duri (piastrelle, cemento) che impedirebbero lo  scorrimento delle acque.

Esempio di realizzazione con pompe orizzontali

Geotermia: soluzione verticale

La terra è in grado di fornire dell’energia termica attraverso le reazioni naturali che hanno luogo nel sottosuolo e attraverso il calore che fluisce dal centro della terra verso la superficie, mantenendo il sottosuolo a temperature praticamente costanti durante tutto l’anno, complice anche l’enorme inerzia termica. Le temperature del sottosuolo,  a 100-200m di profondità si aggirano sui 10-15 gradi circa. La tecnica di estrazione del calore è realizzata attraverso una sonda di captazione, costituita da una coppia di tubi a U in polietilene nei quali circola acqua miscelata con antigelo ecologico, e che viene calata in pozzi, realizzati in perforazioni del diametro di pochi centimetri e invisibili dopo la costruzione, che vanno dai 50m ai 150m di profondità, a secondo della potenza termica necessaria e della tipologia di terreno. Questa soluzione è denominata sonda geotermica. Nel funzionamento in riscaldamento invernale, la soluzione viene inviata nel circuito della sonda e, a contatto con il terreno più caldo, si riscalda e viene portata alla pompa di calore, che la utilizza come sorgente fredda.

Pompa di calore a scambio termico con acqua: Idrotermia

L’acqua di falda costituisce un’interessante sorgente termica. Il suo uso è particolarmente conveniente nelle zone in cui è possibile estrarre l’acqua ad un costo vantaggioso (in presenza di falde superficiali). I vantaggi conseguibili sono notevoli: in presenza di una falda, il sistema ha una resa maggiore e costante nel tempo, per via della temperatura dell’acqua pressoché costante e indipendente dalla temperatura dell’ambiente esterno. La risorsa idrica non viene in alcun modo alterata, in quanto il processo cui è sottoposta è un semplice scambio termico: si tratta quindi di un sistema dalla massima valenza ecologica.

Esempi di nostre realizzazioni

Pompa di calore a scambio termico con aria: Aerotermia

L’aria ha come sorgente fredda ha il vantaggio di essere disponibile ovunque; la particolarità di questo sistema è che la potenza resa dalla pompa di calore diminuisce con la temperatura dell’ambiente esterno. Le pompe di calore più efficienti garantiscono in ogni caso un funzionamento efficace dal punto di vista energetico fino a temperature dell’ordine di –15/-20°C.

Diverso e più vantaggioso è l’impiego come sorgente fredda dell’aria interna viziata (aria estratta), che comunque dovrebbe essere rinnovata, e, normalmente, porterebbe quindi via con sé una quota di energia termica che andrebbe perduta. Lo scambio termico con l’aria viziata estratta dai locali può apportare importanti quantità di calore, permettendo alla pompa di calore di lavorare con ottime prestazioni durante tutto l’anno. In queste unità sono integrabili scambiatori di recupero diretto del calore, sistemi per la regolazione del ricambio automatico dell’aria in caso di afflusso di persone, dispositivi di trattamento dell’umidità, eccetera. Questi sistemi sono generalmente installati in ristoranti, sale conferenze, cinema, alberghi, palestre eccetera.

Sistemi integrati pompa di calore-solare termico

La combinazione con impianti termo solari può essere molto interessante e rappresentare un ottimo investimento. In questo caso la pompa di calore può anche estrarre calore dal circuito dei collettori solari, garantendo inoltre un miglior funzionamento dell’impianto solare. Questa soluzione è particolarmente interessante se applicata alla produzione di acqua calda sanitaria.

Esempio di una nostra realizzazione “Solare termico”

Quale sistema di distribuzione si abbina alla pompa di calore?

I sistemi di distribuzione del calore all’interno dell’ambiente da condizionare più efficaci al fine di ottimizzare il rendimento delle pompe di calore sono:

· Serpentine inserite nel pavimento, nelle quali circola acqua calda. Il sistema radiante a pavimento a bassa temperatura garantisce un ottimo confort all’interno dell’abitazione, omogeneità delle temperature, straordinaria regolazione del calore, regolazioni indipendenti per ogni stanza. Grazie al miglior isolamento dell’impianto, la temperatura a terra non è mai troppo elevata, visto che il massetto si mantiene a soli circa 3° in più della temperatura ambiente. Inoltre non c’è concentrazione della sorgente di calore in alcuni punti ad alta temperatura ma ripartizione omogenea dell’aria riscaldata, in più non ci sono elementi visibili del riscaldamento nell’arredo.


 

· Ventilconvettori, costituiti da armadietti nei quali l’aria viene fatta circolare sopra corpi scaldanti. Il sistema a ventilconvettori prevede una ripartizione degli elementi ed una logica di funzionamento tali da consentire la climatizzazione indipendente di ogni ambiente e l’ottimizzazione dei consumi, nonché l’ottenimento del massimo confort e della massima uniformità di distribuzione dell’aria di condizionamento nell’ambiente climatizzato.

 

Vantaggi e risparmio economico con pompa di calore

Massimo rispetto dell’ambiente: nessun uso di gasolio o metano; impiego di gas refrigerante non inquinante; assenza di emissioni in atmosfera di CO2, fumi; nessun odore; assenza di impatto ambientale

Massima sicurezza a tutti i livelli: nessun liquido infiammabile, nessun rischio di esplosione, nessuna sostanza tossica, nessun allacciamento gas, nessun serbatoio di sostanze pericolose.

Massima versatilità: sistema adatto ad ogni area geografica e tipologia d’edificio.

Risparmio economico: siete i vostri stessi produttori di energia, svincolati dai continui cambiamenti dei mercati dell’energia fossile. Possibilità di riscaldamento invernale, condizionamento estivo, e produzione di acqua calda sanitaria con risparmi fino al 75% rispetto ai sistemi tradizionali, con la stessa macchina e lo stesso impianto, senza necessità di installare caldaia e raffreddatore separati. Qualora ci sia un abbinamento di un impianto fotovoltaico opportunamente dimensionato il risparmio può essere del 100%.

Ritorno economico dell’investimento in 5/8 anni: a titolo indicativo, nelle nostre zone climatiche. L’impianto non necessita di manutenzione specifica. Risparmio delle spese di manutenzione caratteristiche degli impianti a combustione tradizionale (pulizia caldaia e canne fumarie, revisione e controllo fumi, ecc.) L’impianto non necessita di controlli periodici dell’ARPA e di qualsiasi pratica e/o autorizzazione dei Vigili del Fuoco.

Cosa vi offriamo

Siamo in grado di offrirvi consulenza tecnica, progettuale ed esecutiva per realizzare un impianto di riscaldamento/condizionamento a pompa di calore “chiavi in mano”, che comprende:

· Progettazione e preventivo da parte dei nostri tecnici specializzati nel settore termosanitario con l’impiego delle migliori tecnologie, calcolo dell’isolamento necessario in fase di costruzione di nuovi edifici e/o ristrutturazioni; consulenza nella scelta del sistema di riscaldamento/condizionamento più adatto; assistenza per l’iter burocratico  all’espletamento delle domande per l’ottenimento degli eventuali incentivi previsti dalla Legge.

· Esecuzione degli impianti di distribuzione del calore (a pavimento, parete e/o misti, a corpi riscaldati, a ventilconvettori) e degli impianti di distribuzione dell’acqua calda sanitaria da parte di personale qualificato e certificato.

· Esecuzione del sistema di captazione del calore dalla sorgente fredda (terreno, acqua o aria) o del calore solare.

· Fornitura ed installazione di pompe di calore, eventuali pannelli fotovoltaici per il recupero dell’energia, pannelli solari per la riproduzione di acqua calda, il tutto collegato all’impianto principale.

 

IMPORTANTE!

È importante sottolineare che, mentre in un impianto tradizionale con caldaia il dimensionamento ha un’importanza relativa, in quanto i costi variano di poco al variare della potenza dello stesso, un impianto a pompa di calore va invece realizzato “su misura”. Questo significa che l’impianto deve essere dimensionato con esattezza alla base dei fabbisogni energetici se si vuole sfruttarne appieno i vantaggi economici, oltre alla praticità di utilizzo: infatti solo l’esatto dimensionamento consente di raggiungere il miglior rapporto costi/benefici.

Per questo al fine di ottenere un corretto dimensionamento dell’impianto devono essere valutate tutte le variabili influenti sul bilancio economico-gestionale ed ambientale dell’impianto, cioè le caratteristiche ambientali e climatiche della zona, le caratteristiche strutturali dell’edificio, l’uso dell’edificio, ecc.